giovedì 13 giugno 2013

NAKED BUT DRESSED - URBAN DECAY NAKED PALETTE - FINALMENTE MIA!

Ho aspettato più di un anno prima di acquistare questo capolavoro di palette: la mia poca propensione verso le tonalità nude ed il mio naturale trasporto verso le nuances accese avevano tenuto la mia carta di credito lontana da questo prodotto. Poi, invece, e' scattato il colpo di fulmine e, supportata dalle positive recensioni di tante amiche blogger ho ceduto ed ho acquistato la mia Naked. Mi sembra quasi superfluo recensirla poiché la qualità Urban Decay e' nota in tutto il globo cosmetico e questa palette in particolare rappresenta il traguardo, il simbolo e l'oggetto del desiderio più ambito per tutte le beauty addicted. Dodici ombretti multidimensionali declinati in colori neutri ma non banali, che vanno dal bronzo al grigio, dall'oro al nero, con textures uniche e diverse per ogni cialda. Shimmer, glitter, mat e satin: eyeshadows perfetti per ogni look ed ogni occasione, in perfetto accordo tra di loro. Mi sono sempre chiesta cosa avesse di speciale questa palette e finalmente mi sono data una risposta: e' il finish degli ombretti, dei quali non esistono dupes o imitazioni. Una volta applicati infatti queste magiche polveri illuminano i vostri occhi di una luce nuova ed inaspettata. Virgin, Naked, Buck, Smog, Toasted, Creep, Sin, Sidecar, Half Baked, Darkhorse, Hustle e Gunmetal vivono di luce propria ed alcuni contengono microglitter cangianti e ricercatissimi. Ecco il segreto; dei colori che non conoscono la banalità, facilmente abbinabili a qualsiasi altro ombretto e portabilissimi.  Eccezionale il pennello  professionale Shadow Karma Brush, rigorosamente cruelty free. Che dite? Euro 44,90 spesi benissimo. Da Sephora.