giovedì 25 luglio 2013

LE INTERVISTE DI MAKEUPFOODANDFASHION: QUATTRO CHIACCHIERE CON ELISA SINIGAGLIA DI "VANITY ROMANCE".

Grande competenza tecnica, incontenibile passione e sorprendente dolcezza: queste sono le prime impressioni che i followers di Vanity Romance ricevono dal blog e dalla pagina Facebook creata da Elisa Sinigaglia. La blogger di Rovigo, quasi trentunenne, sposata ed instancabile lavoratrice, condivide il suo punto di vista sincero, pulito ed originale sul mondo del makeup. I photo tutorials, le recensioni ed i consigli di bellezza assumono nuovo spessore e raccolgono grandi consensi per la loro accuratezza ed obiettività, ma anche per il loro realismo e senso pratico. Non siamo di fronte alla superstar della rete, glamour e patinata, che ammicca circondata da cosmetici ultra costosi, bensì alla donna moderna, carina, spigliata, lavoratrice che vive il makeup con serietà ed equilibrio nella quotidianità della routine, che ci racconta della sua vita reale, del lavoro, dei mille problemi che affronta ogni giorno, insegnandoci con naturalezza che la passione per la cosmesi dev'essere sdoganata dal lusso e resa accessibile a tutti. Ecco cosa ha raccontato Elisa a MAKEUPFOODANDFASHION; 1) cosa ti ha spinto a creare un blog ed una pagina Facebook dedicate al makeup in un momento in cui, anche chi non vanta competenze tecniche e specifiche come le tue, si arroga il diritto di autoincoronarsi "beauty guru"?
"Non mi definirei una “beauty-guru”, questo titolo lo lascio a persone più esperte di me, mi puoi definire “la Carrie Bradshaw del beauty”, nel senso che a me piace da matti scrivere (da piccola scrivevo racconti, ed ho pure vinto un premio!) e far sapere alle persone i miei punti di vista, credo che sia stato proprio questo a spingermi ad aprire una pagina facebook (un profilo su Instagram, Pinterest), la scelta di aprire un blog collegato alla pagina invece, è stata per la mia mamma, perché lei un giorno mi ha detto “Eh, ma anch’io ti voglio seguire, ma non ho facebook e tutti gli altri siti!” così ho aperto il blog, e oltre a mettere tutte le mie recensioni sui prodotti, metto anche i miei make up più belli, completi di phototutorial.
Inizio come parrucchiera, dove oltre a tinte e permanenti, imparo le basi del make up, l’arte del massaggio e così via, però la mia carriera viene stroncata da una grave allergia da contatto (una delle tante che ho) che mi fa smettere di sognare; amareggiata, non ho più voluto saperne di make up e dintorni, ed andai a svolgere il lavoro di commessa: man mano che passava il tempo, e vari negozi che cambiavo, sentivo un vuoto dentro di me, era il richiamo di creare qualcosa di mio, così partecipai a dei corsi serali di riflessologia plantare, ed ottenni l’attestato. Sentivo che non volevo più smettere di imparare, così, convinta da un amico, iniziai a fare corsi per ricostruzione unghie (era appena saltata fuori questa novità), e divenni onicotecnica, iniziai così a fare domande nei centri estetici, ma nessuno mi assunse, così trovai lavoro in un ufficio, e la ricostruzione unghie l’eseguivo su di me e sulle mie amiche; siccome il mio lavoro era molto noioso, iniziai a seguire, su YOUTUBE, alcune make up artist americane, dove imparai molto, e decisi di provare a truccarmi con i loro consigli, poi le mie amiche iniziarono a chiedermi aiuto, e da lì l’apertura di Vanity Romance."
2) una delle tue specialità e' il photo tutorial: come nasce, cosa ti ispira e come lo realizzi? 
"Credo che ogni persona si debba distinguere, e la mia distinzione è appunto il phototutorial! Ancora prima di aprire VR avevo già deciso di usare il phototutorial, perché secondo il mio punto di vista, è molto più sbrigativo di un video, e poi mi imbrazzarebbe molto, quindi, lo lascio fare alle altre persone; i miei make up nascono quasi sempre dalla mia testa, sono capace di svegliarmi nel cuore della notte, perché ho sognato un make up, ed il mattino dopo vedo assolutamente riprodurlo, oppure, mi faccio ispirare dalle riviste, o dai colori di un abito. Molte delle persone che mi seguono sanno che non mi definisco molto tecnologica (ancora mi chiedo come ho fatto a fare tutto questo da sola!!) e il phototutorial lo realizzo con il mio amato telefono e con le varie applicazioni per android, e molto spesso, ci metto di più a farmi una foto che a fare un make up, perché sono molto pignola con me stessa."
3) Vanity Romance non ha ceduto al canto della sirena "You Tube"; hai mai pensato di aprire un tuo canale? ( fallo; sei troppo brava...). 
"Mai dire mai ma il canto della sirena YOUTUBE non mi ancora incantata, se mi dovesse incantare sarebbe per fare dei video per salutare tutte le persone che mi seguono, anche perché, come ho descritto prima, la specialità della casa VR è appunto il phototutorial."
4) il tuo blog e la tua pagina sono caratterizzati dalla semplicità e dalla correttezza, da poca pubblicità e da un'onesta' tangibile; tutti valori che spesso non consentono di ottenere omaggi importanti e collaborazioni prestigiose. Quante bloggers ritieni possano seguire questo esempio virtuoso, dato che spesso l'opinione di un blog può influenzare il consumatore? 
" Il mio carattere mi porta ad essere sincera ed onesta sempre e comunque, altrimenti non riuscirei a dormire alla notte, e purtroppo, come dici tu, a volte l’onestà non paga, e ne avrei racconti da fare su questo argomento, l’ultimo esempio che posso farti è il modi in cui mi hanno liquidata dal il mio ultimo impiego, ma sono così, e non mi cambierei mai; nelle mie recensioni metto sempre e comunque la verità, e sicuramente tutto questo influenza le vendite dei prodotti."
5) riallacciandomi alla precedente domanda, quanto pesa secondo te sul consumatore la recensione di una blogger e quanto c'e' di vero nelle review? 
"Nelle mie review cerco di essere più chiara e sincera possibile, perché non si scherza con la salute delle persone, visto che io ho molte allergie; il consumatore che mi segue, se vede che per me un tal prodotto non ha effetti collaterali, può star tranquillo. ^_^"
6) il tuo concetto di makeup: cosa rappresenta per te? 
"Il make up per me sentirmi bene con me stessa, non riesco neanche a mettere fuori la spazzatura se non ho almeno un po’ di gloss, mi fa sentire più bella, ma soprattutto lo faccio per piacere a me, poi agli altri."
7) il tuo prodotto di MAKE UP, il tuo piatto ed il tuo capo d'abbigliamento preferito
"Il prodotto di make up al quale non saprei rinunciare è sicuramente il fondotinta, perché ho una malattia derivata dalle ghiandole dei surreni, dove manca un enzima, e questa mancanza mi porta spesso ad avere qualche brufoletto in più, che con un po’ di fondotinta riesco a nascondere; il mio piatto preferito è sicuramente la piadina che fa mio marito (ci sarebbero anche la pizza, il gelato, il cioccolato, ma tu me ne hai chiesto uno….) invece il mio capo di abbigliamento preferito è un abito da sera stile charleston, che metterei sempre (ma non mi pare il caso usarlo per andare a lavoro!)"
Grazie Elisa: adesso regalaci un bel photo tutorial per l'estate!